Pubblicazioni

CIBO: MEDICINA PER IL BENESSERE

Pensate che sia realisticamente possibile vivere tutta la vita senza apprezzare mai il piacere del cibo? Chi adotta regole dietetiche rigide ed estreme eliminando tutti i suoi alimenti favoriti va incontro, prima o poi, al fenomeno della disinibizione.
In pratica, evita per lungo tempo tutti i cibi che considera ingrassanti, ma poi, in determinate situazioni emotive e/o sociali, incorre in periodi di perdita di controllo dove assume in eccesso tutto quello che ha accuratamente evitato durante la dieta.
Le regole dietetiche estreme e rigide sono il maggiore responsabile dell’insorgenza degli episodi bulimici nei soggetti che cercano di diminuire il peso corporeo: ciò si può evitare se si assumono periodicamente piccole quantità dei cibi favoriti, i quali, prevenendo lo stato di deprivazione, agiscono come un vaccino contro l’insorgenza degli episodi bulimici.
Quanto è importante una dieta bilanciata ed equilibrata! Come la dieta mediterranea, che permette l’assunzione quotidiana di carboidrati complessi (pasta, pane, riso), proteine animali e vegetali in giusto rapporto (pesce, carne, legumi), grassi ad alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, vitamine, sali minerali e fibre vegetali solubili e insolubili.
L’olio di oliva e il pesce apportano alla dieta mediterranea acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, come l’acido oleico, linoleico e linolenico, che spesso si associano a sostanze ossidanti, come la vitamina E. Questi acidi grassi sono fondamentali per il mantenimento dell’integrità delle membrane cellulari e per il contenimento dei livelli di colesterolemia entro i limiti di normalità.
La dieta mediterranea è anche ricca di sostanze ossidanti che prevengono i danni causati dai radicali liberi, quali l’invecchiamento, i processi infiammatori, i tumori e l’aterosclerosi.
L’alto contenuto di questo tipo di alimentazione di carboidrati complessi, come pure di proteine di origine vegetale e di fibra alimentare, concorre alla riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.

Articolo apparso sulla Gazzetta di Parma il 29 settembre 2016

Dott.ssa Lorella Fornaro
Psicologa e Psicoterapeuta
Responsabile del Centro Aidap di Parma
Specialista nella cura dei Disturbi dell’Alimentazione e dell’Obesità

La foto è di rawpixel on Unsplash